Registro Imprese. Nuove istruzioni per la modulistica

Aggiornate le istruzioni per la compilazione dei moduli aggiornati tenendo conto di “start up” e incubatori.

Aggiornate le istruzioni – Sono state aggiornate le istruzioni per la compilazione e la presentazione della nuova modulistica al Registro delle Imprese (R.I.) e al Repertorio Economico Amministrativo (R.E.A.). Le istruzioni tengono conto delle novità più rilevanti in materia di start up e incubatori certificati, società di cooperative e mutuo soccorso, società tra professionisti, contratti di rete e posta elettronica certificata.

La nuova modulistica dal 1° aprile – La nuova modulistica (D.M. Mise del 18 ottobre 2013) è entrata in vigore dal 1° febbraio e, dopo un periodo transitorio (fino al 31 marzo), durante il quale sarà ancora possibile utilizzare la modulistica preesistente (decreto direttoriale 29 novembre 2011), diventerà dal 1° aprile 2014 l’unico canale operativo per l’invio delle comunicazioni alle Camere di Commercio. Gli uffici del Registro delle Imprese non potranno più accettare domande o denunce presentate utilizzando i vecchi programmi informatici.

La circolare MISE – L’ultima circolare del Ministero dello Sviluppo economico (Divisione XXI Registro Imprese – del 27 febbraio 2014 n. 3668/C) rappresenta una guida alla corretta compilazione telematica della modulistica per il Registro Imprese e il REA. La circolare aggiorna le precedenti istruzioni che sono state emanate con la circolare n. 3649/C del 18 gennaio 2012. Le istruzioni guidano alla compilazione delle informazioni relative alle specifiche tecniche per la creazione di programmi informatici finalizzati alla presentazione delle domande di iscrizione/deposito e delle denunce da presentare rispettivamente al Registro delle Imprese, ed al Repertorio Economico Amministrativo per via telematica o su supporto informatico. La circolare precisa che per qualsiasi domanda di iscrizione e deposito al R.I. e denuncia al R.E.A., effettuata per via telematica o su supporto informatico, devono essere utilizzati esclusivamente appositi software realizzati sulla base delle specifiche tecniche previste, i moduli informatici realizzati sulla base delle predette specifiche tecniche potranno essere utilizzati, ai fini degli adempimenti pubblicitari previsti dalla legge, dal giorno della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale delle specifiche stesse. Infine, le specifiche tecniche dei moduli informatici sono disponibili in formato elettronico e possono essere prelevate dal sito internet del Ministero dello Sviluppo Economico http://www.sviluppoeconomico.gov.it, a cui dovranno risultare conformi eventuali versioni del programma riprodotte da soggetti privati.

Adeguamento alla modulistica – La nuova guida del Mise tiene conto di tutte le novità normative intervenute, adeguando così le istruzioni alla modulistica regolamentata con il D.M. del Mise del 18 ottobre 2013. Questo in particolare ha comportato che i moduli S1 (riquadro 4) e S2 (riquadro 9) sono stati aggiornati con le regole legate all’iscrizione nella sezione speciale del registro imprese della società tra professionisti. Le società tra cooperative e società di mutuo soccorso (che hanno l’obbligo di iscrizione anche all’albo cooperative contestualmente all’iscrizione al registro imprese) devono obbligatoriamente utilizzare il modello S1 riquadro 31 per l’iscrizione nel registro imprese. Il modello S2 riquadro 31 viene utilizzato dalle cooperative per le modifiche. Le start up innovative trovano collocazione nel riquadro 32 del modello S1 e S2, il riquadro va compilato per le società start up innovative e incubatori certificati che richiedono l’iscrizione nella sezione speciale del registro delle imprese.

Modello S2 reti d’impresa – Nel modello S2 (riquadro 30) vengono dettate le regole della trasmissione del contratto in rete attraverso il modello standard tipizzato e firmato digitalmente, e in luogo del numero di repertorio si utilizzerà la sigla provinciale e il numero rea dell’impresa di riferimento del contratto. Il riquadro 20 del Modello S2 disciplina invece le delibere societarie non immediatamente efficaci stabilendo che l’adempimento pubblicitario avviene in due fasi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...