Dichiarazione dei redditi 2014: la detrazione delle spese sanitarie

Spese sanitarie del 2013: come portarle in detrazione e quali sono le voci di spesa che bisogna documentare nella dichiarazione dei redditi 2014.

Presentazione della Dichiarazione e Detrazioni
Mancano pochi giorni ancora per la presentazione della Dichiarazione dei Redditi relativa al periodo d’imposta 2013 e per la preparazione del famigerato modello 730. Bisognerà dichiarare tutti i guadagni ottenuti nel 2013 che saranno soggetti a tassazione ma il carico delle tasse potrebbe diventare meno pesante se si farà attenzione anche alle detrazioni.

Le detrazioni per le spese mediche e sanitarie
Si tratta infatti, di alcune particolari voci di spesa, in particolare le spese sanitarie, che andranno documentate con scontrini e fatture, che potranno essere sottratte dalle tasse. Più precisamente, godono di una detrazione Irpef del 19% tutti i contribuenti che, nel 2013, hanno sostenuto spese mediche, adeguatamente documentate, in Italia o all’estero, per sé stessi o per i familiari a carico.

Come fare ottenere la detrazione
Per poter ottenere la detrazione Irpef per le spese sanitarie, il contribuente dovrà consegnare tutti i documenti che attestano le spese sostenute (come gli scontrini, le ricevute o le fatture conservate durante tutto il 2013) e consegnarli, per la compilazione della dichiarazione dei redditi, al proprio commercialista o al proprio CAF o, ancora a chi svolge questo stesso servizio all’interno del proprio sindacato.

Dove indicare le spese sostenute
Le spese sostenute devono essere riportate nel Modello 730, il modello utilizzato per la presentazione della dichiarazione dei redditi, nel riquadro “Oneri e Spese” e va comunque indicata solo la parte eccedente l’importo di 129,11 euro, il minimale non detraibile ovvero la cifra che si presuppone chiunque possa comunemente spendere in un anno per medici e medicinali.

Cosa portare in detrazione 
Più in particolare le spese mediche e sanitarie che possono essere portate in detrazione per l’Irpef sono le seguenti: acquisti di medicinali; acquisti e/o affitti di protesi dentarie o dispositivi medicali che abbiano il marchio CE (come l’apparecchio per l’Aerosol), purché documentati con fattura o scontrino; analisi; radiografie e TAC; spese sostenute per il trapianto di organi; ticket per spese sostenute preso il Servizio Sanitario Nazionale; spese per assistenza riabilitativa o per infermieri e fisioterapisti; ricoveri per operazioni chirurgiche o degenze; spese mediche per anziani in istituto di cura (anche se da questa voce sono escluse le rette delle case di accoglienza per anziani e degli ospizi); spese per prestazioni dei medici generici, specialisti, chirurghi o addetti all’assistenza diretta della persona; le spese sostenute per gli occhiali da vista.

Vincoli formali
I documenti che consentono la detrazione devono contenere: il nome del medicinale acquistato e la quantità; il codice alfa-numerico sulla confezione di ogni medicinale; il codice fiscale del destinatario dei medicinali (che si inserisce esibendo la tessera sanitaria al momento dell’acquisto).

Consigli utili per la successiva Dichiarazione
Per quanto riguarda invece la dichiarazione dei redditi del prossimo anno, relativa quindi al periodo di imposta 2014, non dimenticate di conservare anche fatture e scontrini di libri, che potranno essere portati in detrazione all’inizio del 2015.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...