Cina: sta per scoppiare un’immensa bolla del credito.

Una nuova Lehman Brothers alle porte.

In Cina il debito privato sta esplodendo e con esso una clamorosa bolla del credito. Si stima che i crediti rischiosi possano raggiungere la cifra di 1.900 miliardi di dollari!

Negli ultimi mesi gli economisti hanno acceso un faro sull’economia cinese, che sta rallentamento bruscamente dopo anni di espansione incontrollata che ha provocato pericolosi squilibri nel mercato del credito e dell’immobiliare. Dopo la crisi finanziaria globale del 2008, le autorità monetarie cinesi hanno introdotto una serie di misure monetarie ultra-accomodanti per tenere lontano la crisi del debito del mondo occidentale dal gigante asiatico. Tuttavia le costanti immissioni di liquidità della People’s Bank of China (PBOC) e le facilitazioni nel credito hanno finito per gonfiare il debito privato cinese, che è passato dal 104% del pil del 2008 al 134% del 2012.

Le statistiche del governo cinese, però, non vengono considerate completamente affidabili e trasparenti. Un recente studio condotto dalla Oxford Economics ha sottolineato come in realtà i crediti difficili (i cosiddetti non-performing loans, NPL) non siano pari a 100 miliardi di dollari (l’1% dell’intero pil della Cina), bensì a una cifra che varia tra le 10 e le 20 volte in più. Si stima, infatti, che i crediti rischiosi in Cina possano raggiungere addirittura la stratosferica cifra di 1.900 miliardi di dollari!

Se questa stima venisse davvero confermata, o quantomeno mantenuta nella parte alta del range ipotizzato tra 1.000 – 1.900 miliardi di dollari, allora ci troveremo dinanzi a uno scenario molto simile a quello americano poco prima del crack di Lehman Brothers. Il sistema finanziario cinese, che già ora appare decisamente fragile, rischierebbe di collassare mettendo a rischio la stabilità economica di tutto il mondo. Intanto in Cina, già scossa nelle ultime settimane da alcuni episodi di default, sarebbero migliaia le imprese private in difficoltà e diverse banche avrebbero sperimentato una corsa agli sportelli da parte dei propri correntisti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...