730, Unico 2014 e Tasi: proroghe e scadenze.

Ecco il nuovo calendario fiscale

Giugno all’insegna dell’attesa per i contribuenti italiani, che hanno dovuto attendere diverse settimane per sapere le scadenze ufficiali delle dichiarazioni dei redditi in vista di eventuali proroghe.

Ora che il nodo si è sciolto e si è fatta chiarezza sulla questione, vi riassumiamo tutte le novità che andranno a inserirsi nel nuovo calendario fiscale.

730/2014: scadenza 16 giugno

Alla fine la proroga è arrivata e con Dpcm del 3 giugno 2014 è stato stabilito che il termine per la presentazione del modello 730/2014 è differito al 16 giugno e che i CAF:

  • entro il 24 giugno 2014 dovranno consegnare al contribuente copia della dichiarazione elaborata e relativo prospetto di liquidazione;
  • entro l’8 luglio 2014 dovranno comunicare il risultato finale delle dichiarazioni ed effettuare la trasmissione in via telematica all’Agenzia delle entrate delle dichiarazioni presentate.

Unico 2014: scadenza 7 luglio

Come vi abbiamo già annunciato la proroga del modello Unico 2014 al 7 luglio è cosa ormai certa. La proroga di tre settimane coinvolgerà circa 4 milioni di contribuenti, ovvero quelli soggetti agli studi di settore, al regime dei nuovi minimi, i contribuenti interessati da cause di esclusioni o inapplicabilità degli studi stessi e coloro che partecipano a società, associazioni e imprese in regime di trasparenza.

I contribuenti interessati potranno versare le tasse risultanti dalle dichiarazioni dei redditi con una maggiorazione dello 0,4% in più tra l’8 luglio e il 20 agosto.

La proroga dei pagamenti non avrà effetti sulla presentazione cartacea dell’Unico, che seguirà le seguenti date:

  • entro il 30 giugno all’ufficio postale;
  • entro il 30 settembre per l’invio telematico all’Agenzia delle Entrate.

Il Dpcm che ufficializzerà la proroga del Modello Unico 2014 al 7 luglio dovrebbe arrivare nel giro di poco tempo.

Tasi 2014: scadenza a giugno, ottobre, dicembre

La Tasi si pagherà:

  • entro il 16 giugno per i Comuni (circa 2.181) che hanno inviato le delibere con le aliquote entro il 23 maggio;
  • entro il 16 ottobre per gli altri Comuni, che, tuttavia, sapranno quanto pagare solo il 18 settembre, quando il dipartimento Finanze pubblicherà le delibere inviate entro il 10 settembre dai Comuni;
  • entro il 16 dicembre in quei Comuni in cui la deliberà non arriverà neanche entro il 18 settembre. Si pagherà in un’unica soluzione e con l’aliquota base dell’1 per mille. L’inquilino dovrà contribuire solo con il 10% dell’importo totale della Tasi dovuta per le case in affitto.

IMU 2014: 16 giugno

Resta invariata al 16 giugno la scadenza per il pagamento dell’IMU 2014.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...