Bonus giovani: solo 22mila assunti

bonus giovani varato dal governo Letta lo scorso anno si è rilevato quasi un flop. Doveva facilitare le assunzioni di chi ha tra i 18 e 29 anni con sgravi sulla retribuzione lorda fino a 650 euro al mese per un massimo di 18 mesi.

Ambizioso l’obiettivo prefissato, creare 100 mila nuovi posti di lavoro. Ora il triste confronto con il dato reale. Le domandealla fine sono state poco più di 22.000.

E dire che l’iniziativa almeno all’inizio era andata piuttosto bene. Ad ottobre già 11 mila le domande pervenute all’Inps alle quali se ne aggiungevano altre 7.000 a fine anno.

Poi sarà per la fine dell’effetto annuncio, sarà perché le imprese di ampliare gli organici vista il perdurare della crisi non ci pensano proprio, nel 2014 in pochi hanno richiesto le favorevoli condizioni che prevedono l’applicazione di un contratto a tempo indeterminato con taglio totale dei contributi. Alla fine ne beneficeranno 13.827 uomini e 8297 donne, tutti disoccupati da più di sei mesi, tutti assunti in aziende che hanno creduto nell’ampliamento dei loro organici.

Il bonus giovani medicina d’urto per curare la disoccupazione giovanile non è servito e solo una piccola parte dello stanziamento di 794 milioni di euro per il periodo 2013-2015 verrà dunque speso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...