Durc interno. Aziende invitate alla regolarizzazione

Sono partiti gli inviti alla regolarizzazione del Durc interno del mese di giugno 2014

Premessa – L’INPS, con il messaggio n. 5828/2014, ha invitato a regolarizzare la posizione delle aziende per fruire dei benefici nel mese di giugno 2014, prima del completamento di tutte le elaborazioni preliminari alla definizione della posizione aziendale rispetto alla spettanza dei benefici, di cui all’art. 1, c. 1175 della L. n. 296/2006. Di conseguenza, tutte le PEC inviate dalle procedure centrali con una richiesta di regolarizzazione per ottenere il riconoscimento dei benefici nel mese di giugno 2014 (aventi come oggetto: giugno 2014 e pregressi) saranno annullate. A tal fine, i sistemi informativi centrali stanno provvedendo ad eliminare
le relative notifiche presenti all’interno del “Cassetto Previdenziale”. Nessun invito alla regolarizzazione sarà invece emesso nei mesi di luglio e agosto.

DURC interno – Il “DURC interno” altro non è che un documento richiesto dai soli datori di lavoro dipendente ai fini della fruizione dei benefici normativi e contributivi. In particolare, l’art. 3, c. 4, del D.M. 24 ottobre 2007 prevede che l’INPS – per i benefici di propria competenza – verifica i presupposti per il rilascio del DURC, senza emettere il Documento “formale”. Quest’ultimo, in pratica, viene sostituito da un sistema di segnalazione degli esiti della verifica (c.d. semafori) che danno luogo al “DURC interno” nell’ambito del “Cassetto previdenziale Aziende”; il “semaforo verde” indica una situazione compatibile con il godimento dei benefici, mentre il “semaforo rosso” indica una situazione incompatibile con il godimento dei benefici.

Il nuovo sistema di gestione – Nei mesi scorsi l’INPS ha comunicato l’avvio di un nuovo sistema di gestione del “DURC interno”, che ora viene effettuato direttamente dall’Istituto, in qualità di ente tenuto a riconoscere i benefici di legge subordinati alla regolarità contributiva e non più dal datore di lavoro attraverso la denuncia contributiva relativa al mese in cui sono richiesti i benefici stessi. In considerazione delle difficoltà in fase di avvio del sistema, il primo “preavviso di DURC interno negativo” è stato inviato lo scorso 15 maggio 2014. Tale primo preavviso è stato recapitato esclusivamente alle aziende per le quali risultino delle irregolarità incidenti sul diritto al riconoscimento dei benefici, ovvero per le quali sono state emesse note di rettifica con causale “addebito art. 1, comma 1175, della legge 27 dicembre 2006, n. 296”.

Annullamento Durc interno – L’INPS tiene a precisare, inoltre, che qualora il funzionario ravvisi la mancata lettura da parte della procedura dell’avvenuta regolarizzazione della posizione aziendale, conserva comunque la possibilità di annullare il DURC interno negativo generato dalla stessa procedura effettuando la forzatura del corrispondente semaforo rosso contrassegnato con il lucchetto chiuso ed annotando in procedura i motivi della forzatura. Infine, viene precisato che le note di rettifica attive emesse nel mese di giugno 2014 e non sanate passeranno al “Recupero Crediti” a partire dal prossimo mese di settembre.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...