Congedo parentale

Quando chiederlo, durata e condizioni.

Il congedo parentale è il permesso riconosciuto sia alla madre che al padre di astenersi dal lavoro per un periodo di 10 mesi da ripartirsi tra i due genitori. E’ previsto sia a favore di lavoratori privati che pubblici e viene concesso entro i primi otto anni di vita del bambino. Spetta al genitore che ne faccia richiesta anche qualora l’altro non abbia i requisiti per averne il diritto.

Chi beneficia del congedo parentale
Possono usufruire dell’assenza per congedo parentale:

  • lavoratori e lavoratrici dipendenti di un rapporto di lavoro subordinato che sia in vigore all’atto della richiesta;
  • lavoratrici madri autonome per un periodo massimo di tre mesi. Al momento non è riconosciuto ai padri autonomi.

Durata
La durata complessiva del congedo parentale può essere di massimo 10 mesi.
Il congedo parentale è utilizzabile secondo le seguenti modalità:

  • 6 mesi, continuativi o frazionati, per la madre;
  • 6 mesi, elevabili a 7, continuativi o frazionati, per il padre; in quest’ultimo caso la durata potrà essere elevata a complessivi 11 mesi.
  • 10 mesi, continuativi o frazionati, qualora sia un solo genitore a prendersi cura del bambino. In caso di parto gemellare o plurigemellare ciascuno dei genitori potrà godere per ciascun gemello del periodo di congedo parentale previsto in caso di unico figlio. I due genitori possono fruire del congedo parentale anche contemporaneamente.

Congedo per figli portatori di handicap
In caso di minori affetti da grave disabilità, la legge consente un prolungamento del congedo parentale per un periodo massimo di tre anni.

Domanda di congedo parentale
Per usufruire del congedo parentale è necessario dare al proprio datore di lavoro un preavviso di almeno 15 giorni.
La domanda deve essere presentata all’Inps in via telematica in uno dei seguenti modi:
- via internet con accesso tramite codice PIN;
- Contact Center integrato – n. 803164 gratuito da rete fissa o al n. 06164164 da rete mobile a pagamento in base alla tariffa del proprio gestore telefonico;
- patronati, mediante servizio telematico.

Trattamento economico
Il genitore che beneficia del congedo parentale percepirà 30% della retribuzione fino al terzo anno di età del bambino e per un periodo massimo di sei mesi complessivo fra i genitori.
Dal compimento del terzo anno di età del bambino e fino all’ottavo anno, la retribuzione pari al 30% spetterà solo nel caso in cui il reddito del genitore sia inferiore a 2,5 volte l’importo del trattamento minimo di pensione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...