Sblocca Italia: affitto, sconti, ristrutturazioni.

Tutte le novità sulla casa.

E’ stato pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale il decreto legge n. 164 del 2014. Il cosiddetto “Sblocca Italia” è dunque diventato legge dello Stato.

Tante le novità relative alla casa. Lo scopo è quello di favorire gli investimenti nel mondo dell’edilizia e delle opere pubbliche, rilanciando il mercato immobiliare.

Dalle ristrutturazioni alle agevolazioni fiscali sugli acquisti, fino agli sconti sull’affitto, ecco i cambiamenti più importanti apportati dalla nuova norma.

Ristrutturazioni
Per quanto riguarda le ristrutturazioni interne, sarà più facile separare o accorpare i diversi vani di una casa. Nel caso in cui venga modificata la volumetria di un immobile, sarà sufficiente inviare una Comunicazione di inizio lavori (CIL) al Comune in cui esso è ubicato. La Cil dovrà essere accompagnata da una relazione tnella quale il tecnico dovrà affermare la propria responsabilità, assicurare il non danneggiamento delle parti comuni degli edifici, e rispettare le regole edilizie municipali, nonché le norme antisismiche e quelle relative al rendimento energetico degli stabili. Il tecnico dovrà infine consegnare al Comune un elaborato progettuale dei lavori.

Acquisti e agevolazioni fiscali
Chiunque deciderà di comprare un immobile invenduto da una società di costruzioni o da una cooperativa edilizia nei prossimi tre anni, avrà la possibilità di dedurre dal reddito imponibile il 20% del prezzo, versando così un Irpef inferiore. L’agevolazione arriverà in seguito all’affitto dell’immobile stesso con un canone di locazione concordato.

La deduzione dal reddito verrà calcolata in base a un valore massimo di 300mila euro e non potrà superare i 60mila euro (20% di 300mila). La deduzione verrà suddivisa in 8 tranche annuali e dipenderà dal reddito totale del contribuente e dall’aliquota Irpef a cui è soggetto.

I contribuenti con un reddito compreso tra i 30 mila e i 40 mila euro annui, soggetti a un’aliquota Irpef del 38%, potranno accedere a uno sconto di 2.850 euro, il 38% dell’importo massimo deducibile.

Affitto: sconti e riscatto
Nel caso in cui il proprietario dell’immobili decidesse di andare incontro alle richieste di sconto di un inquilino sulle rate dell’affetto, non ci saranno ulteriori esborsi sul nuovo contratto stipulato, sull’imposta di registro e sull’imposta di bollo.

L’affitto con riscatto (rent to buy) sarà soggetto a nuove regole. Ricordiamo che questo tipo di contratto consenti di acquistare una casa, prendendola in affitto per un breve intervallo di tempo e impegnandosi a concludere il contratto di compravendita a una scadenza predeterminata. Allo scopo di favorire la diffusione di questa forma contrattuale, la nuova legge regola gli obblighi dell’inquilino/compratore e del proprietario/venditore. Quest’ultimo potrà rientrare in possesso dell’immobile se la controparte non verserà più di 1/20 delle rate di affitto stabilite. L’inquilino avrà invece la possibilità di farsi restituire i canoni versati nel caso in cui la compravendita finale andasse a monte per colpa del proprietario.

Destinazione d’uso
Modificare la destinazione d’uso di un fabbricato sarà più semplice con lo Sblocca Italia. La condizione è che la volumetria e la superficie subiscano dei lavori di modifica.
La legge suddivide gli immobili in 4 categorie:


1) residenziale e turistico-ricettiva;
2) produttiva e direzionale;
3) commerciale;
4) rurale.

Il cambio di destinazione d’uso può avvenire anche nell’ambito di una stessa categoria. A titolo esemplificativo sarà possibile adibire un appartamento a uso abitazione in un bed&breakfast. Entrambe le destinazioni appartengono infatti alla categoria residenziale e turistico – ricettiva.

Infine bisogna sottolineare che gli Enti Regionali avranno la possibilità di introdurre regole differenti rispetto a quelle previste dallo Sblocca Italia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...