Lavoratori autonomi 2015

salgono ancora i contributi INPS, è il terzo aumento in tre anni. Ecco quanto si deve pagare.

Dal 1°gennaio 2015 scatta l’aumento dei contributi INPS per i lavoratori autonomi. Il rincaro sarà pari allo 0,45%. Un rialzo minimo, volendo, ma che analizzato in una prospettiva più ampia mostra una tendenza che non si fermerà fino al 2019.

Quello appena arrivato infatti, è il terzo aumento dei contributi INPS in tre anni. Nel 2012 era stato dell’1,13%, nel 2013 dello 0,45%, la stessa percentuale dell’anno scorso e di quest’anno. L’innalzamento è minimo, lento, ma continuo. Non si arresterà fino al 2019, così come stabilito dal Governo Monti tre anni fa.

Lo stesso si potrebbe dire per gli autonomi attivi nel settore dell’agricoltura. Per loro i contributi cresceranno di una percentuale compresa fra lo 0.4% e l’1.5%, a seconda del territorio.

Contributi INPS: gli aumenti dei prossimi anni.
La Legge di Stabilità varata dal Governo Monti nel 2012 prevede un aumento annuo dei contributi INPS dovuti da artigiani e commercianti fino al 2019. La misura, praticamente passata sotto silenzio tre anni fa, consentirà di portare lealiquote al 24% entro i prossimi 4 anni. Gli unici a salvarsi saranno gli autonomi under 21, che continueranno a godere di una contribuzione ridotta.

Tenendo conto della crisi che affligge il mercato del lavoro in generale e quello autonomo in particolare (artigiani in primis) il rincaro contributivo rappresenta l’ennesimo controsenso italiano. Mentre si dovrebbero favorire gli investimenti, mentre si dovrebbe migliorare la situazione remunerativa di lavoratori ridotti alla fame, mentre si dovrebbe far ripartire la produzione, si aumentano le tasse peggiorando uno status lavorativo già di per sé precario e ingiusto.

Ad oggi, i lavoratori autonomi versano già la metà dei loro guadagni in tasse. Diminuirle non è un opzione, è una necessità volta, spesso, a consentire la sussistenza e sopravvivenza. E invece, tra un aumento e l’altro, la stangata (nascosta) prosegue.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...